36° compleanno – 21 marzo 2017

luglio 27, 2017

Mille giorni e tanti più di te e di me. Amore mio unico, infinito, perduto. Che dirti? Tu che hai guardato per la prima volta la vita in faccia nel giorno più bello, ben augurante, atteso, amato da tutti: l’equinozio di primavera, non puoi restare muto al mio disperato chiamarti.

Davide!!! non ne posso più di vedere il tuo armadio pieno e la tua valigia vuota…..

Vieni riempiamo insieme la tua valigia ed insieme partiamo per il viaggio della vita.

Davide come dice Renato Zero, il tempo sbiadisce i contorni di una fotografia e se li porta via con sé

La mia memoria del nostro vissuto è aggrappata fino allo stremo sopra il precipizio del vuoto, solo tu puoi ormeggiate la mia pena al riparo di un porto sicuro. Tu che hai sempre protetto e difeso la tua mamma.

Davide, senza te sono la persona più povera del pianeta. Perché sono vuota ed il vuoto dell’anima è miseria incolmabile.

L” unica capacità che mi resta è raccontarmi che in spagnolo aspettare si dice ” esperar ” perché aspettare è anche sperare.

O:” non stancarti mai di aspettare perché il giorno più bello della tua vita può arrivare domani.

O: ” Non è importante quanto aspetti, ma chi aspetti.

O: “Se costruissi la casa della felicità la stanza più grande sarebbe la sala dell’attesa.

O: ” la capacità di aspettare di un lago supera il suo desiderio di arrivare sino al mare.

O: ” il presente abbracci con il ricordo il passato ed il futuro con l’attesa “.

Buon compleanno Davide !

che sia il più bello di tutti, perché il desiderio prima di spegnere le candeline sarà il RITORNO.

L” unico augurio è che tu sia felice perché è tutto ciò che vale.

Con l’amore che vorrei donarti in una concreta quotidianità, la tua mamma ti abbraccia stritolandoti con la più inenarrabile delle nostalgie.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.