Buon 34°

marzo 21, 2015

C’è un fermo immagine nella mia mente. Ero in una cameretta di ospedale, il  “Vittore Buzzi” di Milano (l’Ospedale dei bambini). Ero l’unica degente, insieme a me un giovane dottore, biondino, dallo sguardo dolce, “attendavamo”! L’attesa durava ormai da 36 ore (dall’inizio del travaglio). Il “dottorino”,  si scostò un po’ dal lettino dove ero distesa, […]

0